Consulenza Ecologica – Risanamento Siti Industriali – Recupero – Trasporto e Smaltimento

REM Ecologia è una società privata di servizi per l’ecologia dedicati alle attività artigiane e industriali. Le aree principali di intervento sono la gestione integrata del rifiuto (pericoloso e non) e la bonifica ambientale. In questi ambiti REM Ecologia ha sviluppato un’offerta di servizi completa ed estremamente competitiva, supportata da un approccio agile e innovativo. Il valore di REM Ecologia è nella capacità di realizzare soluzioni vantaggiose in grado di coniugare il pieno rispetto delle normative e la tutela effettiva dell’ambiente con le esigenze di efficienza, flessibilità ed economicità espresse dalle imprese.

News

Anche Milena Gabanelli dice sì agli inceneritori

Anche Milena Gabanelli si schiera a favore degli inceneritori. Esatto, avete capito bene; la stessa Gabanelli che fino a qualche anno fa muoveva battaglia contro gli impianti di incenerimento. Le idee cambiano? Certamente, ma come afferma la stessa giornalista, cambiano soprattutto le circostanze. E in questo caso a cambiare sonoContinue reading

Rapporto Unirima: cresce la carta, crolla il mercato

Carta da macero: ottimi risultati nel riciclo ma il mercato continua a crollare Il mercato della carta da macero continua a crollare inesorabilmente nonostante gli ottimi risultati derivanti dal riciclo. Unirima – Unione Nazionale Imprese Recupero e Riciclo Maceri – ha lanciato l’allarme qualche tempo fa. I dati sono sconcertanti:Continue reading

End of waste: lo “Sblocca cantieri” frena l’Economia Circolare

L’End of waste è probabilmente uno dei temi più spinosi per quanto riguarda l’Economia Circolare. Si tratta del processo di recupero eseguito su un rifiuto, al termine del quale esso perde tale qualifica per acquisire quella di prodotto. Da diverso tempo i professionisti del settore dei rifiuti, le Associazioni diContinue reading

Crolla il mercato della carta da macero. Imprese in crisi

Il mercato della carta sta attraversando uno dei suoi momenti peggiori. Il suo valore ha raggiunto i minimi storici e il crollo che sta subendo in quest’ultimo periodo non sembra volersi arrestare. Da gennaio 2019 ad oggi il prezzo della carta è crollato del 25% e le associazioni di categoriaContinue reading